SMALL & LARGE

small large

di Massimo Testa

Questo paese ha una grande presenza di imprese di grandezza media e piccola (come fatturato e numero di addetti), le cosiddette PMI.

Molti ritengono, non a torto, che siano il polmone economico del paese.

Si dice che questa forte presenza di PMI sia una originale caratteristica dell’apparato produttivo, che lo rende diverso da quelli degli altri paesi economicamente sviluppati.

C’è chi ritiene che questo assetto particolare rappresenti un modello vincente ai fini dello sviluppo economico, ed in effetti, se si pensa ad esempio alla crescita avuta nel dopoguerra, lo è stato.

Ma siamo sicuri che tutto ciò sia nato e cresciuto spontaneamente, come se si dovesse ad una particolare intuizione dell’imprenditoria nostrana? (altro…)

0 Commenti

Come leggere un cartello su Facebook e navigare in Internet per dei giorni

HNIL

di Enrico Galloni

E’ abbastanza comune imbattersi in cartelli simili su Facebook o Twitter, la statistica ci dice che oramai questo è il modo più efficace di comunicare, le persone si soffermano molto più facilmente sulle immagini che sui testi, solo il 3% dei lettori porta a termine la lettura di un articolo (chissà perché quindi proseguo la scrittura?), chi vuole passare un messaggio forte cerca quindi di condensarlo in un infografica.

Ne vedo a centinaia ogni giorno, non è possibile analizzarle tutte per determinarne la credibilità, quella qui riprodotta ha però attratto l’attenzione mia e degli amici del “dito” ed ho deciso di spenderci qualche click in più su google per vedere dove arrivavo. (altro…)

0 Commenti

I LIBRI DI GUGLIELMO

banner

Guglielmo Piombini, nostro associato, proprietario della Libreria del Ponte di Bologna, esperto di editoria liberale e intellettuale di punta della nostra associazione con alle spalle la pubblicazione di diversi libri sia personali che in collaborazione con importanti autori e studiosi liberali italiani, ci introduce alle novità più interessanti del momento per quanto riguarda l’editoria liberale. (altro…)

0 Commenti

Educare a scelte consapevoli

Montessori

di Rosanna Montanari

Ricordate quel film, con Adam Sandler, ”Big Daddy”? Uno scavezzacollo che da un giorno all’altro si ritrova nel ruolo di padre con un bambino di 5 anni da accudire?

Una commediola dove, tra l’intrecciarsi di varie storie, non passa inosservata l’educazione di questo neo padre nei riguardi di un bambino a lui sconosciuto.

La “soluzione”, perché il piccolo si adatti, sarà di fargli fare delle scelte libere: dal come vestirsi, cosa mangiare, fino a cambiarsi addirittura il nome.

Tutto molto enfatizzato e discordante, ma portare il bambino a delle scelte del tutto individuali per adattarsi ad un contesto a lui sconosciuto, agevolerà la relazione.

Un altro film noto è “Mi chiamo Sam” con il grande Sean Pean, dove un padre affetto da un ritardo mentale, sarà in grado di prendersi cura della sua bambina mettendosi, non ha alternative, al suo stesso livello, facilitato dal fatto che, brutto a dirsi, le sue abilità sono quelle di un bambino.

Fa riflettere vero?

Durante il periodo di Natale, è andato in onda uno sceneggiato sulla di vita Maria Montessori, interpretata dalla simpatica e brava Paola Cortellesi. In questa fiction si percepisce facilmente come l’insegnamento consista nel favorire l’esperienza della vita e che tramite questa si provi il piacere di imparare.

(altro…)

0 Commenti

ES IST BESSER FREI SEIN

 

 

europa

 

di Enrico Galloni

Parigi , aeroporto Charles De Gaulle, l’aeroporto più strano d’Europa, la sua logistica è contorta e cervellotica come il pensiero dei francesi. Bisogna entrare nella loro logica allora tutto funziona, per tutto c’è un perchè, magari non necessario ma spiegabile. (altro…)

0 Commenti

Non è il “mercato” a creare i cartelli, ma la regolamentazione

uto-675

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/25/rc-auto-governo-taglia-i-risarcimenti-per-gli-incidenti-assicurazioni-risparmiano-milioni/1452939/

di Massimo Testa

Dice: “le assicurazioni fanno cartello”. Vero. E come mai? Fanno cartello laddove un “regolatore” decide come debbano svolgere la loro attività.

Se così non fosse, ogni compagnia stimerebbe autonomamente il rischio in base a propri parametri, e avrebbe proprie tariffe e modalità di rimborso. (altro…)

0 Commenti

I POLITICI E I BUROCRATI SONO EVASORI TOTALI LEGALIZZATI

io-parassita

di Guglielmo Piombini

 

Di recente ha suscitato scandalo la notizia di un dipendente comunale che, non si sa per quale fortunosa combinazione legislativa o giudiziaria, gode di una pensione retributiva di circa 600.000 euro lordi all’anno. Pare che il funzionario si sia difeso dalle critiche vantandosi di essere un grande contribuente, e a titolo di prova ha mostrato il cedolino indicante la rilevante ritenuta fiscale sulla sua pensione d’oro. Anche chi non ha riflettuto a sufficienza sulla questione intuisce però che c’è qualcosa che non va in questa replica. (altro…)

0 Commenti

ELENA CATTANEO E OGM: UN APPELLO AL BUON SENSO E ALLA RAGIONE

Cattaneo1 ogm Fidenato

Pubblichiamo volentieri, anche se con colpevole ritardo, e condividendone completamente il contenuto la lettera aperta dell’insigne  ricercatrice italiana e senatrice a vita Elena Cattaneo sul tema OGM. Crediamo infatti che sia profondamente sbagliato approcciare il tema dell’Expo “nutrire il mondo” nel modo ideologico, antiscientifico e new age che sta emergendo. Se di nutrire il mondo si tratta, allora è assurdo raccontarsi che si possa pensare di farlo rinunciando agli OGM, al progresso e alla ricerca.

“Caro direttore,

Da mesi studio la vicenda italiana degli Ogm. […] Sugli Ogm consulto la letteratura specialistica e colleghi tra i massimi esperti, per capire basi scientifiche, metodi di lavoro e dinamiche economico-industriali del settore. Non trovo prove che gli Ogm siano più dannosi o rischiosi per l’ambiente delle coltivazioni tradizionali o di quelle biologiche. Di certo, hanno già molto ridotto l’uso di insetticidi e l’impatto ambientale dell’agricoltura globale e, come ricordavano anche l’arcivescovo di Milano Angelo Scola e l’Accademia Pontificia, sono una risposta concreta all’esigenza di sfamare la popolazione mondiale. (altro…)

0 Commenti

LAVORARE IS “VERYBRUTTO”

vitelloni_sordi

POLITICI TROMBATI E TROPPO STANCHI PER UN LAVORO VERO

di Nicola Onnis

In una mia precedente ricerca (http://www.ilditonellocchio.it/mai-una-pizzeria/ ) si dava fondamento al diffuso sospetto che i politici più in vista, una volta abbandonato il seggio in parlamento, non provassero grande entusiasmo a misurarsi nella creazione e susseguente gestione di una azienda privata. (altro…)

0 Commenti

CHI SONO GLI EBREI DAVVERO

Abbiamo deciso di parlare del giorno della memoria con le parole che abbiamo trovato in rete scritte da Josef Jossy Jonas e che abbiamo pensato di fare nostre, nella convinzione che a lui non dispiaccia.

Il giorno della memoria. l’antisemitismo spiegato in due pagine

di Josef Jossy Jonas.

Come ogni anno , pubblico il 27 gennaio in Italia ed il Giorno della Shoa’ in Israele questo mio breve articolo. Condividete se volete far capire come sia avvenuto.

(altro…)

8 commenti

GLI INVISIBILI

E’ già quattro anni che non ci vediamo, vola il tempo. Le chiedo come le è andata.

“Non tanto bene, sai? Gli ultimi sei mesi li ho passati fuori dall’Italia, ho cercato di aprire un’attività ma ho avuto alcuni problemi, spero di riuscirci fra due mesi. Prima avevo un bar qui in Italia. Ho dovuto rinunciare all’attività, troppo complicato…Sai, io leggo i tuoi post su Facebook. Mi piacciono, dici tante cose sulla situazione economica che condivido.” (altro…)

0 Commenti
Chiudi il menu
×
×

Carrello