CHI SONO GLI EBREI DAVVERO

Abbiamo deciso di parlare del giorno della memoria con le parole che abbiamo trovato in rete scritte da Josef Jossy Jonas e che abbiamo pensato di fare nostre, nella convinzione che a lui non dispiaccia.

Il giorno della memoria. l’antisemitismo spiegato in due pagine

di Josef Jossy Jonas.

Come ogni anno , pubblico il 27 gennaio in Italia ed il Giorno della Shoa’ in Israele questo mio breve articolo. Condividete se volete far capire come sia avvenuto.

Nell’insonnia che precede sempre questo giorno funesto mi sono venuti In mente questi versi che dedico a mia figlia:  

“Anche il diavolo , vedendo quell’orrore , giro’ la testa e fuggi’ impaurito. Gridalo al mondo, sussurralo al vento. Raccontalo ai tuoi figli e ai loro figli ed ai figli dei loro figli. Che tutti sappiano…. che nessuno dimentichi.”

LA DIASPORA

Gli Ebrei sono una popolazione di origine mesopotamica che si stanzia in Israele circa 3.000 anni fa . Combatte ieri gli stessi nemici di oggi: Assiri, Egizi, Babilonesi, Filistei (filistin= palestin); cioè : Egiziani, Siriani, Iran, Iraq, Palestinesi. Sono un popolo testardo e combattivo anche se forse numericamente inferiore al milione di unità eppure vincono quasi sempre ma sotto l’assedio Romano nel 70 D. C. Cadono. I Romani portano a Roma gli ebrei schiavi in catene, (ne portano solo una parte, gli ebrei rimangono in Israele ma sotto il giogo Romano. – Nessuna flotta infatti poteva ne’ può trasportare una intera nazione da una parte all’altra del Mediterraneo). Da Roma gli ebrei fuggono o -vengono espulsi- sempre in parte, verso nord maggiormente. Fuggono per sfuggire alle condizioni di vita di schiavitù ma anche perché’ diventando il Cristianesimo la religione ufficiale dell’impero, la loro vita diventa impossibile, e non vogliono convertirsi.

Fondano le comunità di Milano, Livorno, Bologna e Trieste ma anche da li’ nei secoli seguenti sono costretti a fuggire o vengono espulsi con la violenza. Si dividono in due tronconi principali: quello diretti ad est, cioè: Ungheria, Russia, Polonia, Germania etc, chiamati ebrei Ashkenaziti. Quelli diretti verso la Francia -dalla quale saranno di seguito espulsi verso la Spagna- (E da qui di nuovo esplusi nel 1492 da Isabella Di Castiglia detta “la cattolicissima”) Questi ultimi ebrei sono chiamati ebrei SPAGNOLI (sefarditi, Spagna=Sfarad in Ebraico) Dalla Spagna attraversano lo stretto di Gibilterra per finire in Nord africa ( Algeria Tunisia, Marocco, Egitto, Libya ecc). Altri ebrei invece si rifugeranno in Turchia, in Persia, Ma anche oltre sino al golfo Persico e chi ancora piu’ audacemente si spinse sino in Cina a cercare un po’ di pace e poter pregare il proprio dio. Gli ebrei Russi e tedeschi fuggono nel secolo scorso in America. Gli ebrei Africani espulsi dagli arabi con la violenza (1880-1969) si rifugiano nuovamente in Europa o in America e via così nei secoli a seguire, in un incessante peregrinaggio umiliante e tragico.

IL PREGIUDIZIO RELIGIOSO-SOCIALE

Gli ebrei vivono nei ghetti cioè quartieri che vengono chiusi al tramonto e dai quali gli ebrei non possono uscire. Possono esercitare solo due mestieri: il prestito ad usura o la vendita ambulante di stracci e rottami. ( Furono costretti a farlo Per editto Papale non per loro scelta). L’usuraio è persona già di per se sgradevole e quando I signorotti del posto dovevano restituire I prestiti contratti con gli ebrei, convocavano il Pope (il prete nei villaggi Russi) e insieme aizzavano la popolazione contro gli ebrei , non per il mestiere di usuraio ma definendoli esseri spregevoli, assassini di dio, e soprattutto accusandoli del crimine più nefando: l’infanticidio. Gli ebrei infatti erano accusati di rapire I bambini cristiani spariti dalle case per berne il sangue anzi per intingerci il pane azzimo… davanti ad un crimine così vergognoso tutta la popolazione diventava assassina … Si organizzavano I “POGROM” ( parola russa che significa strage di ebrei). I villaggi ebrei erano assaliti, le donne violentate e le bambine rapite o uccise. Morto il creditore, estinto il debito…era anche occasione per impadronirsi delle case e delle stalle degli ebrei… I “POGROM” comunque, con varianti nella modalità vennero eseguiti in tutti I paesi nei quali soggiornavano ebrei, con vari pretesti e con nomi diversi ma la sostanza rimaneva immutata. Gli ebrei però NON POSSONO mai cibarsi di alimenti che contengano sangue, questa è la prima prescrizione del codice alimentare ebraico ( detto “KASHERUT”). Anche le uova, se contengono un grumo di sangue devono essere gettate, infatti gli ebrei non mangiano pasta all’uovo se non quella da lor stessi confezionata. L’accusa di infanticidio rituale è quindi del tutto infondata.

Perché’ gli ebrei sono così invisi? Tutto parte da un pregiudizio religioso sia per il Cristianesimo che per l’Islam. Gli ebrei NON fanno proselitismo, sono una nazione minuscola nel mondo mentre Islam e cristianesimo si espandono a macchia d’olio convertendo pacificamente o forzatamente tutte le popolazioni che incontrano. MA GLI EBREI NO. Gli ebrei Non si sottomettono, NON si convertono; preferiscono morire che convertirsi e questo crea un bel problema per il marketing delle altre due religioni monoteistiche: Cristiano-Cattolica :(Non c’è salvezza fuori dalla Chiesa) Islam: (La illah Illaluhu) Non c’è dio all’infuori di Allah … L’esistenza degli Ebrei però permette di avere dubbi… Quindi perseguitarli, ucciderli, stremarli con tasse e condizioni di vita inaccettabili; spargerli per il mondo affinché ‘ sparsi in piccole comunità lentamente si estinguano…

Gli ebrei negli ultimi duemila anni sono stati perseguitati sempre, in ogni nazione con maggiore o minor violenza. – Mai un solo anno, mai, senza persecuzioni In oriente o in occidente ( solo un caso a titolo di esempio: nella civilissima Spagna, nel 1492,anno della scoperta dell’America, solo quell’anno, 50.000 ebrei furono bruciati vivi). Solo un’isola parzialmente felice; l’Olanda tollerante e poi di seguito l’America dove vive oggi la metà degli ebrei circa del mondo. Quindi pregiudizio religioso adattato alle necessità politiche e anche economiche ma non solo. Gli ebrei rimangono uniti e solidali nei secoli e questo da ‘ fastidio ad uno spettatore esterno; permette di individuare un complotto, trame oscure. Emarginati perché’ respinti e per forza quindi solidali e molto uniti tra loro.

IL PREGIUDIZIO SCIENTIFICO

Intorno alla fine del 1800 un criminologo ( per giunta ebreo, Cesare Lumbroso ) sostiene che gli individui possono essere classificati in base a “TIPI” cioè l’aspetto fisico determina l’indole del soggetto. Queste teorie vengono accolte con entusiasmo in America dove serviva un supporto scientifico per attribuire ai negri la caratteristica di “razza inferiore “ e poter perpetuare il regime di semi schiavitù’ negli stati del Sud. Dall’America queste teorie rimbalzano in Europa, soprattutto in Germania (dove la presenza ebraica era cospicua) e vengono perfezionate. Gli ebrei non sono umani quindi. Hitler credeva fermamente nella necessità di depurare la razza Germanica da tutte le infiltrazioni esogene: ebrei, Polacchi, Zingari ma anche da omosessuali, infermi etc.. Gli ebrei erano ritenuti responsabili di aver fatto precipitare la Germania nella più devastante crisi economica della storia. Gli ebrei tramano per conquistare il mondo strozzandolo, gli ebrei uccidono I bambini per berne il sangue, gli ebrei hanno ucciso Gesù, gli ebrei provocano le guerre, gli ebrei. Sempre gli ebrei. Il pregiudizio religioso inculcato dall ‘infanzia anche in dittatori come Hitler, Mussolini e Stalin -che si dichiaravano atei-, era sufficiente poi per attribuire pretestuosamente gravi responsabilità agli ebrei.   -Papà chi sono gli ebrei?” -quelli con il naso grosso, che amano solo I soldi, che hanno ucciso nostro Signore, gente cattiva….stanno sempre tra di loro per complottare ”   IL CAPRO ESPIATORIO Per I governi, Il modo migliore per dirottare l’attenzione del popolo dalla propria miseria o dalle crisi economiche o sociali è quello di trovare un capro espiatorio. “La colpa è degli ebrei, non si sa bene come ma è sempre colpa loro.”

CARATTERISTICHE DEL CAPRO ESPIATORIO:

Deve essere facilmente identificabile ( gli ebrei vestono in modo molto sobrio , portano la barbetta e la papalina sono spesso commercianti. Devono essere ubicati in zone ben precise ( I ghetti, molto facile.) Devono avere caratteristiche comuni (I nomi ed I cognomi ebraici sono semplici da identificare: Levi, Cohen, Goldberg) Ma ad Hitler questo non basta, li obbliga a cucire una stella di Davide gialla sulle vesti ( questa idea non ‘ sua; già nei secoli passati, in molte nazioni gli ebrei dovevano cucire una stella sul vestito.

LA SOLUZIONE FINALE, LO STERMINIO.

Sei milioni, 1.600.000 erano bambini…. Sei milioni di individui affamati, torturati, umiliati Quello che e’ accaduto nei campi di sterminio non ha paragone in tutta la storia dell’umanità. Non ci si accontentò di ucciderli, ma si effettuarono esperimenti pseudoscientifici sui loro corpi. Vennero seviziati, torturati inutilmente -uomini donne e bambini-, nessuna pietà…

COSA SONO GLI EBREI NELLA REALTA’

Le grandi teorie economiche sia il Marxismo che il Liberismo sono parto di menti ebree. Gli ebrei scoprono la psicanalisi, contribuiscono ad accelerare le scoperte della fisica e della chimica moderna. Ma è soprattutto in campo medico che gli ebrei forniscono un contributo importantissimo dal 1.500 sino ai giorni nostri. Gli ebrei NON sono più intelligenti ma studiano duro perché’ nei ghetti non c’erano teatri ne cinema e l’unico modo per passare il tempo erano I libri. Gli ebrei parlano tante lingue perché’ devono conoscere prima l’ebraico per poter pregare. Gli ebrei sono fedeli cittadini del paese che gli ospita (durante la prima guerra mondiale, gli ebrei francesi ed Inglesi sparavano senza esitazione sugli ebrei Tedeschi o Austriaci) Gli ebrei si impegnano e lavorano duro perché’ vogliono fuggire dal ghetto e perché’ è insito nell’indole dell’ebreo di fare della propria vita una missione, di non perdere tempo. Gli ebrei si descrivono come usurai dimenticando che tanti vaccini (POLIO) sono frutto dell’ingegno ebreo e che il vaccino ( di Jonas Salk) non fu brevettato per renderlo disponibile a tutti I bambini del mondo e GRATUITO. Le scoperte nel campo della medicina attribuibili agli ebrei sono infinite (anche la professione medica era proibita agli ebrei, ma essendo il Re di Francia sotto cura da alcuni medici ebrei, venne emanato un decreto in deroga a tal divieto ed ancora oggi gli ebrei Europei si dedicano maggiormente alla ricerca scientifica in ambito medico) Le rivoluzioni culturali degli ultimi due secoli sono ebraiche: Freud, Einstein, Friedman, Durkheim, Zuckemberg. Gli ebrei sono il cinema di Hollywood, la letteratura, la musica, il teatro e la pittura d’avanguardia. Gli ebrei innovano e si impegnano nella società (sono dietro le battaglie per I diritti dei neri in America e contro la guerra in Vietnam.) Gli ebrei scoprono ed anticipano il nuovo (Sia I Beatles che I Rolling Stones avevano un manager ebreo che ne scoprì il talento) Gli ebrei sono oggi dietro il software più sofisticato, quello delle APPS Iphone quello dei grandi sistemi industriali, delle società di telecomunicazione, quello di alcune versioni di Windows… e nella corsa alla scoperta dello spazio, sempre loro gli ebrei dietro le scoperte più rivoluzionarie. Agli ebrei non basta inventare e perfezionare, devono innovare a tutti I costi vogliono raggiungere l’eccellenza e donarne I risultati all’umanità. Le onde radio, vaccini, Microprocessori, Struttura delle comunicazioni cellulari cure di malattie incurabili e riabilitazione dalla schiavitù della droga (boicottato in Italia ovviamente). Gli ebrei sono 14 milioni cioè circa lo 0,02% della popolazione mondiale ma da sempre il 25% (trenta per cento) dei premi NOBEL va agli ebrei e l’85% di questi in ambito scientifico. Ogni giorno, miliardi e miliardi di persone comunicano, sentono musica, si informano, studiano, collaborano partecipano, indagano online grazie a tre servizi: Goggle, Facebook, Youtube Sono tre servizi fantastici, sono di proprietà o di ingegno ebraico… e sono GRATIS. Pensate, pensate solo a cosa avrebbero potuto fare se solo li avessero lasciati in pace.

P.s. Il pregiudizio religioso è responsabile della nascita dell’antisemitismo ma NON è possibile attribuire alla chiesa la responsabilità dell’olocausto. E’ vero che il Vaticano sapeva e non fece nulla per fermare Hitler ma è anche vero che migliaia di ebrei si rifugiarono nei conventi ed ebbero salva la vita.   Più di un Papa ha chiesto scusa agli ebrei per I torti loro inflittigli ed il perdono va dato sempre e comunque. Pace.

Noi del “Dito nell’occhio non ci sentiamo di aggiungere una sillaba a queste bellissime parole, ci limiteremo a darvi una dato.

Questi sono i Premi Nobel (escluso quello per la pace che ha valenza relativa e opinabile) vinti da Ebrei. Gli ebrei hanno vinto il 25% dei premi Nobel… in proporzione la loro media è 26 volte superiore a quella di qualsiasi altra comunità culturale religiosa o etnica che vi possa venire in mente. E questi sono solo i Nobel, la realtà è che il popolo ebraico si pregia di avere donato al mondo tantissimi altri geni di prima grandezza, da Hannah Arendt a Woody Allen, attori, registi, musicisti, filosofi, poeti… Perché li odiano? Forse anche perché sono i più bravi. Per lo stesso motivo per cui noi invece li ammiriamo.

FISICA

  • Albert Michelson  (1907)
  • Gabriel Lippmann  (1908)
  • Albert Einstein  (1921)
  • Niels Bohr  (1922)
  • James Franck  (1925)
  • Otto Stern  (1943)
  • Isidor Rabi  (1944)
  • Wolfgang Pauli 3 (1945)
  • Felix Bloch  (1952)
  • Max Born  (1954)
  • Igor Tamm  (1958)
  • Ilya Frank  (1958)
  • Emilio Segrè  (1959)
  • Donald Glaser  (1960)
  • Robert Hofstadter  (1961)
  • Lev Landau  (1962)
  • Eugene Wigner  (1963)
  • Richard Feynman  (1965)
  • Julian Schwinger  (1965)
  • Hans Bethe  (1967)
  • Murray Gell-Mann  (1969)
  • Dennis Gabor  (1971)
  • Leon Cooper  (1972)
  • Brian Josephson  (1973)
  • Ben Mottelson (1975)
  • Burton Richter  (1976)
  • Arno Penzias  (1978)
  • Sheldon Glashow  (1979)
  • Steven Weinberg  (1979)
  • Arthur Schawlow  (1981)
  • K. Alexander Müller  (1987)
  • Leon Lederman  (1988)
  • Melvin Schwartz  (1988)
  • Jack Steinberger  (1988)
  • Jerome Friedman  (1990)
  • Georges Charpak (1992)
  • Martin Perl  (1995)
  • Frederick Reines  (1995)
  • David Lee  (1996)
  • Douglas Osheroff  (1996)
  • Claude Cohen-Tannoudji  (1997)
  • Zhores Alferov  (2000)
  • Vitaly Ginzburg  (2003)
  • Alexei Abrikosov  (2003)
  • David Gross  (2004)
  • H. David Politzer  (2004)
  • Roy Glauber (2005)
  • Saul Perlmutter  (2011)
  • Adam Riess  (2011)
  • Serge Haroche  (2012)
  • François Englert  (2013)

MEDICINA

  • Paul Ehrlich # (1908)
  • Elie Metchnikoff #,1 (1908)
  • Robert Bárány # (1914)
  • Otto Meyerhof # (1922)
  • Karl Landsteiner # (1930)
  • Otto Warburg #,2 (1931)
  • Otto Loewi # (1936)
  • Joseph Erlanger # (1944)
  • Sir Ernst Chain # (1945)
  • Hermann Muller #,3 (1946)
  • Gerty Cori 4 (1947)
  • Tadeus Reichstein # (1950)
  • Selman Waksman # (1952)
  • Sir Hans Krebs # (1953)
  • Fritz Lipmann # (1953)
  • Joshua Lederberg # (1958)
  • Arthur Kornberg # (1959)
  • Konrad Bloch # (1964)
  • Francois Jacob # (1965)
  • André Lwoff # (1965)
  • George Wald # (1967)
  • Marshall Nirenberg # (1968)
  • Salvador Luria # (1969)
  • Julius Axelrod # (1970)
  • Sir Bernard Katz # (1970)
  • Gerald Edelman # (1972)
  • David Baltimore # (1975)
  • Howard Temin # (1975)
  • Baruch Blumberg # (1976)
  • Rosalyn Yalow # (1977)
  • Daniel Nathans # (1978)
  • Baruj Benacerraf # (1980)
  • Sir John Vane 5 (1982)
  • César Milstein # (1984)
  • Michael Brown # (1985)
  • Joseph Goldstein # (1985)
  • Stanley Cohen # (1986)
  • Rita Levi-Montalcini # (1986)
  • Gertrude Elion # (1988)
  • Harold Varmus # (1989)
  • Edmond Fischer 6 (1992)
  • Alfred G. Gilman 7 (1994)
  • Martin Rodbell 8 (1994)
  • Stanley Prusiner 9 (1997)
  • Robert Furchgott 10 (1998)
  • Paul Greengard 11 (2000)
  • Eric Kandel 12 (2000)
  • Sydney Brenner 13 (2002)
  • H. Robert Horvitz 14 (2002)
  • Richard Axel 15 (2004)
  • Andrew Z. Fire 16 (2006)
  • Bruce Beutler 17 (2011)
  • Ralph Steinman 18 (2011)
  • James Rothman 19 (2013)
  • Randy Schekman 20 (2013)

CHIMICA

  • Adolph von Baeyer #,1 (1905)
  • Henri Moissan #,2 (1906)
  • Otto Wallach #,3 (1910)
  • Richard Willstätter # (1915)
  • Fritz Haber # (1918)
  • George de Hevesy # (1943)
  • Melvin Calvin # (1961)
  • Max Perutz # (1962)
  • Christian (Chaim) Anfinsen 4 (1972)
  • William Stein # (1972)
  • Ilya Prigogine 5 (1977)
  • Herbert Brown # (1979)
  • Paul Berg # (1980)
  • Walter Gilbert # (1980)
  • Roald Hoffmann # (1981)
  • Sir Aaron Klug # (1982)
  • Herbert Hauptman 6 (1985)
  • Jerome Karle 7 (1985)
  • John Polanyi 8 (1986)
  • Sidney Altman # (1989)
  • Rudolph Marcus # (1992)
  • George Olah 9 (1994)
  • Sir Harold Kroto 10 (1996)
  • Walter Kohn 11 (1998)
  • Alan Heeger 12 (2000)
  • Aaron Ciechanover 13 (2004)
  • Avram Hershko 14 (2004)
  • Irwin Rose 15 (2004)
  • Roger Kornberg 16 (2006)
  • Martin Chalfie 17 (2008)
  • Ada Yonath 18 (2009)
  • Dan Shechtman 19 (2011)
  • Robert Lefkowitz 20 (2012)
  • Martin Karplus 21 (2013)
  • Michael Levitt 22 (2013)
  • Arieh Warshel 23 (2013)

ECONOMIA

  • Paul Samuelson # (1970)
  • Simon Kuznets # (1971)
  • Kenneth Arrow # (1972)
  • Wassily Leontief 1 (1973)
  • Leonid Kantorovich # (1975)
  • Milton Friedman # (1976)
  • Herbert Simon #,2 (1978)
  • Lawrence Klein # (1980)
  • Franco Modigliani # (1985)
  • Robert Solow # (1987)
  • Harry Markowitz # (1990)
  • Merton Miller 3 (1990)
  • Gary Becker # (1992)
  • Robert Fogel 4 (1993)
  • John Harsanyi 5 (1994)
  • Reinhard Selten 6 (1994)
  • Robert Merton 7 (1997)
  • Myron Scholes 8 (1997)
  • George Akerlof 9 (2001)
  • Joseph Stiglitz 10 (2001)
  • Daniel Kahneman 11 (2002)
  • Robert Aumann 12 (2005)
  • Leonid (Leo) Hurwicz 13 (2007)
  • Eric Maskin 14 (2007)
  • Roger Myerson 15 (2007)
  • Paul Krugman 16 (2008)
  • Elinor Ostrom 17 (2009)
  • Peter Diamond 18 (2010)
  • Alvin Roth 19 (2012)

LETTERATURA

  • Paul von Heyse #,1 (1910)
  • Henri Bergson # (1927)
  • Boris Pasternak # (1958)
  • Shmuel Agnon # (1966)
  • Nelly Sachs # (1966)
  • Saul Bellow # (1976)
  • Isaac Bashevis Singer # (1978)
  • Elias Canetti # (1981)
  • Joseph Brodsky # (1987)
  • Nadine Gordimer # (1991)
  • Imre Kertész 2 (2002)
  • Elfriede Jelinek 3 (2004)
  • Harold Pinter 4 (2005)
  • Patrick Modiano 5 (2014)

ddd

8 thoughts on “CHI SONO GLI EBREI DAVVERO

  1. Non per niente, per me mio padre e tutta la sua famiglia, per me erano e sono delle Enciclopedie Viventi. Spiegate anche da dove arrivano certi pantaloni, che indossano, tutti, nel mondo intero, dal uomo, la donna, ad arrivare fino ai bambini, e qualsiasi religione. SHALOM.

    1. Ciao Margaret, ce lo puoi spiegare tu? Sono francamente impreparato.
      Sarei lieto di aggiungere qualcosa di interessante allo scritto di Josef Jossy Jonas
      Grazie… Shalom.

      1. I mitici jeans Lewis 🙂
        riguardo il tema penso che se a studiare e pregare tanto e bene ci fosse stato un altro popolo, gli aborigeni tanto per dire, persone buone e pacifiche avrebbero e attirerebbero invidia e antipatie e verrebbero definiti cattivi. È l’uomo che è fatto così. Di fatto restano le scoperte per migliorare la vita umana e già per questo tanto di cappello, inoltre mettetevi un attimo nei panni di chi ha avuto famiglia uccisa.. Un genitore un fratello ucciso. Io ho i brividi. Quindi ringrazio e li difendo da tutti anche da loro stessi nel caso. Saluti e buona vita a tutti

    1. In che senso scaricare? “Copia e incolla” non va bene? Se lo diffondi ricordati di citare l’autore, come abbiamo fatto noi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.