La Teoria Della Scelta Pubblica o Public Choice

Sto caricando la mappa ....

Quando
03/02/2018
17:45 - 19:30

Dove
Hotel Cosmopolitan Bologna
Via Del Commercio Associato, 9, Bologna


Cari amici e associati, si avvicinano le elezioni politiche e la campagna elettorale si preannuncia come una gara a chi le spara più grosse. Già da settimane tutte le forze politiche si sfidano a colpi di promesse: reddito minimo, reddito di cittadinanza, reddito di dignità e via discorrendo in una competizione in cui l’irresponsabilità la fa da padrone. Purtroppo le scarsa diffusione della conoscenza dell’economia nel nostro Paese fa sì che i politici spudorati abbiano gioco facile nell’ottenere consenso ingannando gli elettori.
Per questo motivo IL DITO NELL’OCCHIO ha pensato di dare il suo piccolo contributo al dibattito trattando il tema della

TEORIA DELLA SCELTA PUBBLICA O PUBLIC CHOICE

La teoria economica della Public Choice nasce negli anni sessanta negli Stati Uniti ad opera di alcuni studiosi tra cui James Buchanan (che per questo ottenne il Nobel per l’economia nel 1986), Gordon Tullock, Antony Downs, Mancur Olson. Rispetto all’approccio della maggior parte delle scienze sociali classiche, la Public Choice non studia come la politica dovrebbe funzionare, ma piuttosto come funziona. In sostanza essa non fa altro che aprirci gli occhi sul fatto che non esiste il politico disinteressato che si preoccupa solo del bene comune, esiste invece il professionista della politica che si preoccupa in primis di difendere il proprio “posto di lavoro” tramite la rielezione. Sulla base di tali premesse Buchanan arriva a prevedere un fallimento dello stato incapace di fornire beni e servizi efficienti senza incorrere in ingenti sprechi di risorse e di conseguenza propone soluzioni attraverso l’apposizione di stringenti vincoli nelle Costituzioni alla spesa pubblica ed alla pressione fiscale.

Ci parlerà di tutto ciò con estrema competenza, Pietro Monsurrò, brillante ricercatore presso l’università La Sapienza di Roma. Pietro, dopo aver conseguito il Dottorato in Ingegneria Elettronica nel 2008, ma parallelamente al dottorato si è appassionato allo studio della letteratura economica austriaca. Nel frattempo ha quindi conseguito il Diploma for Graduates in Economics alla LSE, ha pubblicato un paper per la conferenza dell’IBL “Mises Seminar” e partecipato al corso “Advanced Austrian Economics” della Foundation for Economic Education (FEE). Il nostro relatore ha scritto una quindicina di brevi articoli sulla Scuola austriaca per l’IBL, ha partecipato all’organizzazione (e ai dibattiti) di decine di incontri a Roma con il “Seminario austriaco di Roma” e scritto per Chicago-Blog.
E’ molto prossimo all’uscita il suo primo libro.

L’evento si terrà sabato 3 febbraio 2018 alle ore 17,30 presso l’Hotel Cosmopolitan in via del commercio associato n° 9 a Bologna. Per chi fosse interessato è possibile come sempre trattenersi a cena successivamente con un menù fisso a 25,00 €. Per chi fosse interessato alla cena è bene prenotare con mail a ilditonellocchiobo@gmail.com entro lunedì 29 gennaio 2018

Chiudi il menu
×
×

Carrello