…migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di denaro. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, abbellire le sedi, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno.

Luigi Einaudi

economista e Presidente della Repubblica Italiana, 24 marzo 1874 - 30 ottobre

Luigi Einaudi

Questo articolo ha un commento

  1. Parole piene di vera saggezza, purtroppo pochi governanti da allora hanno ritenuto davvero importante creare la situazione ideale per il progresso e la crescita della nostra amata Nazione.

Rispondi a Bielli Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
×
×

Carrello