SCETTICISMO POLITICO (C.L. Secondati)

Lo SCETTICISMO POLITICO è quell’approccio filosofico alle istituzioni politiche che ne teme il potere di tradire gli obiettivi per le quali sono state istituite. Tale potere è denominato ARBITRIO POLITICO. In particolare, se la prevaricazione concerne il diritto individuale, detta prevaricazione assume il nome di SOPRUSO.

Il “II° trattato” di John Locke, il manifesto del primo liberalismo (dottrina whigh) è costituito da 243 “tesi”. Le prime 131 sono volte ad indicare il fine delle organizzazioni politiche (la difesa del diritto naturale). Le restanti 112 a dissertare su come il potere può deviare da questo obiettivo e come organizzare le istituzioni al fine di ostacolare questa possibilità.

La ricerca e l’approfondimento di tali strumenti è quindi il secondo pilastro su cui si fonda il LIBERALISMO, e che lo caratterizza e distingue dalle altre teorie politiche, LIBERTARISMO compreso.

Tra gli strumenti istituzionali chiaramente individuabili nella prima dottrina whig, vi sono la separazione dei poteri e la decadenza delle cariche politiche (Locke, tesi 143), l’utilizzo di strumenti di democrazia diretta (Locke, tesi 149, 158 ed altrove), l’assoggettamento dei tributi al consenso popolare (Locke, 140), la soggezione del giudizio amministrativo (controversie tra cittadino ed autorità pubblica) alle giurie popolari (deducibile dalle tesi 240, 241, 242), la responsabilità personale del funzionario pubblico (Habeas Corpus del 1679) e la sorveglianza del potere sovraordinato nei confronti di quello locale (ancora Habeas Corpus).

La trattazione di ognuno dei più noti strumenti istituzionali atti ad impedire l’arbitrio politico (raramente, sporadicamente e malamente adottati nelle istituzioni odierne) è rintracciabile esplorando il menu della rubrica  cliccando sulla freccetta “V” a destra del titolo “scetticismo politico”. Questo l’elenco:

* Atto dei diritti inalienabili

* Definizione di pena

* Responsabilità personale del funzionario pubblico

* Separazione dei poteri

* Federalismo

* Democrazia diretta e Demarchia

* Potere popolare di sorveglianza

* Sorveglianza del Fisco

* Sorveglianza dei beni condivisi

* Sorveglianza dell’Informazione pubblica

* Fallimento degli enti pubblici

* Prevalenza della giurisprudenza

* Rimborso delle cariche elettive

* Decadenza e irripetibilità

* Remunerazione dei giudici

* Alienazione di ammende e contravvenzioni

* Amministrazione locale dei beni condivisi

——————————————

Per accedere ai commenti, cliccare qui

Per l’opera completa, qui.

SCETTICISMO POLITICO (C.L. Secondati)
Chiudi il menu
×
×

Carrello