28 GIUGNO 1820: ROBERT GIBBONS JOHNSON MANGIA POMODORI IN PUBBLICO PER DIMOSTRARE CHE NON SONO VELENOSI

TwitterGoogle+FacebookCondividi

1392240813219

Per secoli, dopo la sua scoperta dalle Americhe, il pomodoro è stato considerato come una pianta ornamentale. Ora tutto il mondo ne apprezza il sapore, il colore e, più di recente, le straordinarie virtù salutari e gastronomiche. Il nome originario in lingua Azteca “tomatl” viene trasformato in “tomato ” nelle lingue inglesi ed europee fino ad arrivare al termine tomatica in alcuni dialetti, tra cui quello piemontese. Leggi tutto

SCIACK! IL DITO NELL’OCCHIO AL CINEMA. “Amistad” di Steven Spielberg (1997)

di Roberto Bolzan

MV5BMTEyMDgwNTY2MjheQTJeQWpwZ15BbWU3MDAwMzE0MjI@._V1_CR0,25,266,150_AL_UX477_CR0,0,477,268_AL_

Il film dura 155 minuti, oltre due ore e mezza.

Si apre con la feroce, cruda e violenta sequenza della ribellione degli schiavi sulla Amistad, nave negriera che li stava trasportando da Cuba agli Stati Uniti. La storia avvenne veramente nel 1839 ed è raccontata nel romanzo di Barbara Chase-Riboud La rivolta della Amistad.

In una notte di tempesta un prigioniero africano riesce a liberarsi dalle catene e scioglie i suoi compagni. Armatisi di spade e di coltelli, attaccano i membri dell’equipaggio: l’artefice della sommossa, Joseph Cinqué, uccide il capitano della nave, trapassandolo con la spada. Gli ammutinati costringono i due spagnoli superstiti a virare verso l’Africa. Sei settimane dopo, mentre si riforniscono d’acqua, vengono arrembati da una nave militare statunitense e fatti di nuovo prigionieri per essere sottoposto al tribunale di Filadelfia. Leggi tutto

26 GIUGNO 1948: PONTE AEREO PER BERLINO

220px-BerlinerBlockadeLuftwege

Il ponte aereo per Berlino (1948-1949) fu un’azione intrapresa durante la Guerra Fredda dagli Stati Uniti e dai loro alleati dell’Europa occidentale per trasportare cibo e altri generi di prima necessità nella Berlino Ovest circondata dai sovietici. Il 24 giugno 1948, l’Unione Sovietica bloccò gli accessi ai tre settori occupati da statunitensi, inglesi e francesi di Berlino, tagliando tutti i collegamenti stradali e ferroviari che giocoforza attraversavano la parte di Germania sotto controllo sovietico. Leggi tutto

25 GIUGNO 1852: NASCE ANTONI GAUDÌ

220px-Gaudí_(1878) .sagr

Uno degli architetti più originali e innovatori del Novecento, “il primo fra i geni” secondo Mirò, Antonio Gaudì venne soprannominato già dai contemporanei “l’architetto di Dio”. La sua opera più importante, anche se incompiuta, è la chiesa della Sagrada Familia a Barcellona che l’ha reso famoso in tutto il mondo. Straordinaria e stravagante ed edificata grazie alle elemosine raccolte per decenni, la Sagrada Familia è un’opera in cui in cui si avverte profondamente il distaccarsi dell’artista dalla tradizione storica, in favore di una invenzione formale estremamente libera e fantastica. Questo visionario architetto era uomo dal temperamento appassionato e dotato di una intelligenza fuori dal comune. Per quarantadue anni, dal 1884 fino al giorno della morte, Gaudì lavorò instancabilmente alla “cattedrale dei poveri”. Negli ultimi tempi non si allontanava più dal gigantesco cantiere neppure per dormire. Nonostante avesse una piccola casetta nel centro storico di Barcellona, si era ricavato un angolino nella Sagrada Familia, dove studiava e lavorava, giorno e notte. Non si sposò mai e non ebbe figli. Tra le altre sue meravigliose opere ricordiamo la Casa Vicens, il sobrio Collegio delle Teresiane, le audaci e geniali della Casa Milà (la Pedrera) e la Casa Batlló, nonché il meraviglioso Parco Güell. Il 7 giugno 1926 Gaudì viene tragicamente investito da un tram. Il suo miserevole aspetto ingannò i soccorritori che pensarono si trattasse di un povero vagabondo. Lo trasportarono all’ospedale della Santa Croce, un ospizio che la ricca borghesia catalana aveva costruito per i mendicanti. Venne identificato, ma il 10 giugno spirò: venne seppellito a Barcellona, proprio nel cuore della Sagrada Familia.
Leggi tutto

24 GIUGNO 1519: MUORE LUCREZIA BORGIA

220px-Lucretia_Borgia_Pinturicchio

A soli 39 anni, muore a Ferrara Lucrezia Borgia, una delle figure femminili più affascinanti ed enigmatiche del Rinascimento italiano. Figlia del cardinale spagnolo Rodrigo Borgia, arcivescovo di Valencia, diventato Papa nel 1492 con il nome di Alessandro VI e di tal Vannozza Cattanei di origine mantovana, cresce in un mondo di intrighi e di congiure. Bella e intelligente, Lucrezia sopravvive ai suoi 4 mariti e dimostra grande abilità nella gestione del potere. Nominata dal Papa governatrice di Spoleto e in seguito duchessa di Ferrara, si guadagna rispetto e obbedienza. La sua vita si confonde spesso con il mito: quello di una donna desiderata da molti, traditrice e tradita, simbolo di un’epoca attraversata da complesse trame per la conquista o la conservazione del potere.

23 GIUGNO 1995: MUORE JONAS SALK

220px-Jonas_Salk_1988 220px-Salk_March_of_Dimes_poster

Jonas Edward Salk è stato un medico e scienziato statunitense, batteriologo e virologo, realizzatore del primo vaccino contro la poliomielite. Fino al 1955, anno dell’introduzione del suo vaccino, la poliomielite era considerata il problema più spaventoso in materia di salute pubblica negli Stati Uniti del dopoguerra.  Le epidemie annuali erano sempre più devastanti: quella del 1952 fu la peggiore nella storia della nazione. Dei quasi 58.000 casi riportati quell’anno, 3.145 persone morirono e 21.269 restarono paralizzate in modo lieve o invalidante. La maggior parte delle vittime erano bambini. Gli scienziati si affannavano a trovare un modo per prevenire o curare la malattia. Nel 1947 Salk accettò un incarico alla Scuola di Medicina dell’Università di Pittsburgh e l’anno dopo intraprese un progetto finanziato dalla National Foundation for Infantile Paralysis per determinare il numero di tipi diversi del virus della poliomielite. Salk vide in tale obiettivo anche un’opportunità di dedicarsi allo sviluppo di un vaccino contro la polio e, insieme al qualificato team di ricerca da lui scelto per affiancarlo, si dedicò al progetto per i sette anni successivi. Il banco di prova predisposto per testare il vaccino di Salk fu, come riportato dallo storico William O’Neill, “il più elaborato programma del genere nella storia, che coinvolse 20.000 medici e ufficiali della salute pubblica, 64.000 impiegati scolastici e 220.000 volontari”. Oltre 1.800.000 bambini in età scolare presero parte all’esperimento. Quando la notizia del successo del vaccino fu resa pubblica, il 12 aprile 1955, Salk fu salutato come “l’uomo dei miracoli”, e la giornata “divenne quasi un giorno di festa nazionale”. Il suo unico obiettivo era stato sviluppare un vaccino sicuro ed efficace il più rapidamente possibile. `Quando in una intervista televisiva gli fu chiesto chi possedesse il brevetto del vaccino, lui rispose: “Il popolo americano, suppongo. Non c’è brevetto. Si potrebbe brevettare il sole?”

Nelle foto Salk a una conferenza e un manifesto per sensibilizzare l’opinione pubblica americana al problema della poliomielite.

22 GIUGN0 1987: MUORE FRED ASTAIRE

 

220px-Astaire,_Fred_-_Never_Get_Rich

Fred Astaire, figlio di un ebreo austriaco immigrato in America ( Frederick Austerlitz era il suo vero nome) è stato un ballerino, cantante, coreografo e attore statunitense che seppe coniugare squisitamente ballo, musica e cinema e fu indiscusso maestro del tip-tap. Insignito di un Premio Oscar onorario nel 1950, Astaire è stato attivo in teatro e al cinema per ben settantasei anni, durante i quali ha interpretato trentun film musicali. Leggi tutto

20 GIUGNO 1214: L’UNIVERSITÀ DI OXFORD RICEVE LO STATUTO

OxfordBuilding

L’Università di Oxford è la più antica università del mondo anglosassone, nonché una tra le più prestigiose d’Europa e del mondo insieme a quella di Cambridge. Talora si usa l’espressione “Oxbridge” per riferirsi allo stesso tempo sia all’università di Oxford sia all’Università di Cambridge. Leggi tutto

SCIACK! IL DITO NELL’OCCHIO AL CINEMA. “Vestito per uccidere” di Brian De Palma (1980)

di Roberto BolzanC_54_eventoCorrelato_4454_img_articolo

Non ci sono film recenti di cui valga la pena di occuparsi, però di recente abbiamo visitato la National Gallery e, come sempre accade quando siamo in una pinacoteca, ci vengono in mente le sequenze di Vestito per uccidere.

Brian De Palma fa incontrare al Metropolitan museum di New York Kate Miller (una casalinga sessualmente frustrata in terapia presso Robert Elliott) ed un misterioso uomo straniero.
Kate e lo straniero si inseguono reciprocamente attraverso le sale del museo per poi ritrovarsi all’esterno e salire sullo stesso taxi.

La sequenza, famosissima, è giocata su campi e controcampi con una camera controllatissima ed emozionante, una sapiente soggettiva e un gioco al rimbalzo, perfettamente simmetrico, tra guardante e guardato che si rifa esplicitamente ad Hitchcock e ad un’analoga sequenza in La donna che visse due volte.
Leggi tutto

18 GIUGNO 1954: MENDÈS FRANCE PRIMO MINISTRO IN FRANCIA

mendes

L’investitura a Primo ministro di Pierre Mendès France, rappresenta un momento di svolta per la Quarta Repubblica francese. Mendès, di origine ebraica e esponente di spicco del partito radicale, era stato fino a quel momento una vera e propria spina nel fianco della Quarta Repubblica. La Quarta Repubblica, il regime uscito dalla Costituzione del 1946, era un regime iper-partitocratico in cui i maggiorenti dei partiti facevano e disfacevano a loro piacimento. Leggi tutto

17 GIUGNO 1940: STALIN OCCUPA LE REPUBBLICHE BALTICHE

 

riben

L’occupazione sovietica di Estonia, Lettonia e Lituania fu una delle conseguenze del patto Nazi-Soviet firmato da Russia comunista e Germania nazista l’anno precedente. Nonostante le opposte appartenenze ideologiche,  i due totalitarismi, entrambi decis a espandersi a danno delle nazioni confinanti,  trovarono un accordo circa la spartizione dell’Europa orientale. Leggi tutto

16 GIUGNO 1940: PETAIN PRIMO MINISTRO IN FRANCIA

Petain--con-Hitler

Con la nomina dell’anziano generale Philippe Pétain a primo ministro ha inizio la piena sottomissione della Francia a Hitler il cui esercito aveva sbaragliato quello francese in pochi mesi. Si tratta di una “pagina nera” della storia francese: dopo l’ingloriosa disfatta militare, il parlamento vota i pieni poteri al filo-nazista Pétain che darà vita all'”État français”, meglio noto come “Regime di Vichy”, uno stato-fantoccio al servizio dei nazisti.  Leggi tutto

Max Frisch

117 Frisch

“Tolleranza è sempre indice di potere sicuro; quando ci si sente in pericolo, nasce sempre la pretesa di essere assoluto; nasce dunque la falsità, il diritto divino del mio privilegio, l’inquisizione.”

(Max Rudolf Frisch, romanziere svizzero. 15 maggio 1911 – 4 aprile 1991)

15 GIUGNO 1976: SUAREZ VINCE LE ELEZIONI IN SPAGNA

225px-Adolfo_Suarez_03_cropped

Le prime elezioni libere dopo 41 anni di regime franchista sono vinte da Adolfo Suarez, a capo di una coalizione di centro-destra. Suarez è un personaggio molto controverso. È infatti vero che il suo operato è stato decisivo nel riportare la democrazia in Spagna, tuttavia l’aver ricoperto ruoli di rilievo nel regime assassino di Francisco Franco getta più di un’ombra sulla sua figura. Leggi tutto

14 GIUGNO 1971: PRIMO HARD ROCK CAFE

HardRockCafeOrlando

Hard Rock Cafe è una catena di ristoranti tematici fondata nel 1971 a Londra. Il marchio è poi diventato celebre in tutto il mondo grazie all’ampia diffusione dei Cafes, che sono circa 143 in 42 paesi del mondo. Ma il vero motivo del successo di Hard Rock è l’immensa collezione (circa 85 000 pezzi) di oggetti appartenuti a grandi personalità del mondo musicale che ogni singolo Cafe ospita in parte.  Leggi tutto

13 GIUGNO 323 aC. : MUORE ALESSANDRO MAGNO

alessandro

Alessandro Magno fu re di Macedonia a partire dal 336 a.C., succedendo al padre Filippo II. È conosciuto anche come Alessandro il Grande, Alessandro il Conquistatore o Alessandro il Macedone. È considerato uno dei più celebri conquistatori e strateghi della storia.In soli dodici anni conquistò l’intero Impero persiano, dall’Asia Minore all’Egitto fino agli attuali Pakistan, Afghanistan e India settentrionale, fino ai confini della Cina. Leggi tutto